Salvia lavandulifolia

 

DIGESTIONE DIFFICILE, DISTURBI DELLA MENOPAUSA, CICLO IRREGOLARE, TRASPIRAZIONE ECCESSIVA

 

Loading...

Parte utilizzata : foglia

 

Storia. Elevata al rango di pianta sacra in Grecia e nella Roma antica, la Salvia (dal latino salvus, ovvero sano) è stata considerata come un rimedio di base. La sua raccolta veniva sottoposta a rituali sacri, pensati per preservare le sue qualità. Più tardi, nel Medioevo, la Salvia è stata considerata come potente curatrice di tutti i mali e questa fama fu illustrata da un vecchio proverbio francese: “Chi ha la salvia nel suo giardino, non ha bisogno del medico”. Questa fama si è perpetuata nelle campagne fino ai giorni d’oggi.

La pianta della digestione difficile. La Salvia, ricca in flavonoidi, ha un’azione coleretica (aumenta la secrezione biliare), antispasmodica e rilassante sullo stomaco e sull’intestino. Queste proprietà le conferiscono una grande efficacia nei disturbi digestivi (fermentazione intestinale, eruttazioni, digestione lenta e difficile). Grazie alla presenza di “fitoestrogeni” è anche la pianta adatta alle donne: allevia i diversi malesseri lungo le tappe della vita. In caso di ciclo irregolare, poco abbondante o doloroso, interviene e regolarizza le mestruazioni. Attenua sensibilmente i disturbi della menopausa, in particolar modo le vampate di calore. La Commissione Europea ha riconosciuto l’uso della Salvia per via orale come cura per la traspirazione eccessiva. Nel corso degli anni 30, si sono compiuti una serie di studi che hanno dimostrato l’azione antisudorifera della Salvia.

ASSOCIAZIONI

 

CICLO IRREGOLARE O POCO ABBONDANTE

Olio di Enotera

 

DISTURBI DELLA MENOPAUSA

Ribes Nero

 

VAMPATE DI CALORE

Luppolo

loading...
Loading...

Written by Paola Olivieri