Rhodiola rosea

 

AZIONE RILASSANTE, STRESS PASSEGGERO, TENSIONE NERVOSA, ANGOSCIA, FATICA INTELLETTUALE

Parte utilizzata : radice

Loading...

 

Descrizione. La Rhodiola rosea, detta anche Rodiola, è una pianta appartenente alla famiglia delle Crassulaceae, è una pianta vivace con un grande rizoma odoroso, presenta un fusto lungo dai 5 ai 35 centimetri, e foglie spesse e carnose oltre a inflorescenze di colore giallognolo. Le sue origini sono orientali, dalla Siberia alla Mongolia, ma viene ormai coltivata in tutto il mondo a condizione che il clima sia quello adatto; predilige le elevate altitudini, quindi è molto diffusa in montagna.

Storia. La Rodiola, conosciuta come la “radice d’oro”, è diffusa nei grandi spazi dell’Europa del nord e nelle regioni montagnose d’Europa e dell’Asia. I suoi usi per il benessere psicofisico o la cura di patologie si sono modificati nel corso dei secoli. In passato, infatti, della pianta si utilizzavano tutte le sue parti, dalle radici ai fiori. Oggi, invece, sono proprio le radici a catalizzare le attenzioni dell’erboristeria e della fitoterapia, con somministrazioni in estratto secco.

 

Proprietà. La Rodiola è una pianta che possiede proprietà adattogene, ossia permette di adattarsi più facilmente a situazioni emozionali stressanti, migliora la resistenza e le difese immunitarie di chi l’assume, stimolando l’organismo a reagire positivamente a situazioni di stress psicofisico. I risultati di studi effettuati indicano che l’apporto di Rodiola permette ai soggetti trattati di mantenere migliori performance cognitive malgrado la stanchezza e lo stress. Un altro studio realizzato su studenti ha dimostrato un netto miglioramento del loro benessere, della forma fisica, della loro coordinazione e una diminuzione della stanchezza. È la pianta consigliata per i periodi d’esame. La Rodiola può aiutare a ritrovare la calma e ad eliminare le tensioni interiori: è la pianta da utilizzare nei momenti angoscianti e stressanti. Gli estratti alcolici od acquosi hanno dimostrato spiccate proprietà antiossidanti, ascrivibili a diverse sostanze ed nello specifico a flavonoidi ed acidi organici. In certi studi la Rodiola ha dimostrato proprietà antifame (nel caso venga assunta prima dei pasti) e lipolitiche (stimola le lipasi attive nei tessuti adiposi, favorendo la mobilitazione degli acidi grassi). Siffatti eventi ne suggeriscono un possibile uso in preparati coadiuvanti dei regimi dietetici ipocalorici. Una certa efficacia contro i disturbi sessuali maschili è supportata dal tradizionale impiego della Rodiola in filtri d’amore.

 

Impiego. La dose giornaliera raccomandata si differenzia secondo la concentrazione dei principi attivi presenti nell’estratto. Ad esempio, durante diversi studi, assumendo dosi di rodiola comprese tra i 100 ed i 170 mg al giorno, nell’estratto standardizzato erano presenti: rosavina (3,6%), salidroside (1,6%) e para-tirosolo (<0,1%).

Avvertenze. La Rodiola normalmente è ben tollerata dall’organismo, ma in certi casi può portare a insonnia e nervosismo, quindi l’assunzione è fortemente sconsigliata nei pazienti che soffrono di ipertensione e disturbi cardiaci, e in caso di assunzione di farmaci come antidepressivi, ansiolitici, barbiturici, diuretici e tanti altri. Perciò, prima di assumere rimedio naturali a base di Rodiola, è doveroso richiedere il parere di un medico o dello specialista di riferimento.

 

ASSOCIAZIONI

 

ANSIA

Melissa

NERVOSISMO E STRESS DELL’ADULTO

Biancospino, Melissa

DEPRESSIONE E TENSIONE NERVOSA

Iperico

loading...
Loading...

Written by Paola Olivieri