Carica papaya

 

DIGESTIVA , ANTIEDEMATOSA

 

Loading...

Parte utilizzata : foglia

 

Descrizione. La Papaia è una pianta di origine centroamericana ed è diffusa nelle regioni tropicali e subtropicali (Brasile, Florida, India, Indonesia, Sri Lanka ecc.), l’albero può raggiungere un’altezza di 10 m e i frutti sono bacche dalle dimensioni variabili, dalla forma ovoidale, simili al melone (il frutto di Papaia viene detto anche melone arboreo), la buccia è verde, la polpa, di colore giallo-arancio, caratterizzata dall’abbondante presenza di piccoli semi neri ricoperti di mucillagine, è morbida e ha sapore dolce. La Papaia è generalmente molto apprezzata per il suo sapore che è una via di mezzo fra quello dell’albicocca e quello del melone. In Italia la coltivazione, solo invernale e in serra, è limitata alla regione Sicilia.

LA PIANTA DALLE PROPRIETÀ DIGESTIVE E NON SOLO La Papaia contiene discrete quantità di vitamine A, C ed E, buona la presenza di fibre, potassio e folati. Nella foglia l’alcaloide più importante è la carpaina, che ha un effetto bradicardico e ipotensivo. Nella frutta invece troviamo la papaina, una sostanza che ha una forte attività proteolitica e digestiva delle proteine. Oltre che nella cura di problemi digestivi, questa sostanza viene impiegata come detergente nella rimozione dei depositi proteici dalla superficie delle lenti a contatto. Il consumo regolare di Papaia riduce lo stress ossidativo e influenza il profilo lipidico. Inoltre, la capacità della Papaia di digerire le proteine, determinati lipidi e di frazionare le fibre di collagene indica il suo utilizzo contro la cellulite. La papaina, che si può ricavare anche da altre parti della pianta come le foglie o i semi, ha proprietà antielmintiche e come tale viene tradizionalmente utilizzata contro i parassiti intestinali.

ASSOCIAZIONI

SOVRAPPESO

Baccello di Fagiolo, Fucus, Nopal, Ortosifon, Té Verde

 

IPERFAGIA

Fucus, Glucomannano, Matè

 

CELLULITE E DIGESTIONE DIFFICILE

Ananas

 

EDEMI SOTTOCUTANEI

Ananas Pilosella

loading...
Loading...

Written by Paola Olivieri