Citrus aurantifolia L. – Parte utilizzata : foglie e frutto

Descrizione. Il lime è un agrume appartenente alla famiglia delle Rutaceae, è un albero di forma irregolare di 4-5 metri di altezza, con rametti spinosi. Le foglie sono ovali, finemente crenate, arrotondate alla base e appuntite all’apice, verde chiaro, i piccioli alati sono un po’ appiattiti. Le infiorescenze, a racemo, hanno da due a sette piccoli fiori bianchi e profumati, prodotti in diversi periodi dell’anno. Quest’albero, quando maturo, produce frutti piccoli, ovali o rotondi, dalla buccia sottile, con una colorazione verde giallastra. Se vengono lasciati a maturare sull’albero, assumono un colore giallo fino a leggermente arancio, ma solitamente vengono colti ancora verdi, quando offrono il massimo del gusto e sono più succosi. Può fruttificare tre volte all’anno. La sua polpa, che non contiene semi, è profumatissima e molto agra, ha un gusto abbastanza acido, in quanto contiene fino al 6% di acido citrico, mentre la sua buccia è sottile e ricca di oli essenziali.

Albero Lime

Storia.  Il lime è originario della Malesia e dell’India. È proprio dall’India, colonia inglese, che venivano in passato esportati verso il Regno Unito, tanto che ancora oggi esiste nella zona vicino ai docks londinesi un’area chiamata Limehouse, in ricordo dei magazzini di lime. Nel XIX secolo, i marinai britannici consumavano quotidianamente questi agrumi per prevenire lo scorbuto. Inizialmente, l’uso terapeutico degli agrumi era talmente importante da essere considerato un segreto militare. Ecco perché, nella lingua inglese, il marinaio viene anche soprannominato “Limey“.

 

Loading...

Proprietà. Il Lime è ricchissimo di proprietà benefiche: ha proprietà antiossidante e grazie alla vitamina C contribuisce al rafforzamento del sistema immunitario del nostro organismo, contrasta l’attività dei radicali liberi, protegge le cellule dall’invecchiamento precoce, previene la degenerazione maculare. Il lime rappresenta un’ottima fonte di acqua e, se mangiati abitualmente, contribuiscono a mantenere lo stato di idratazione. La presenza di acidi organici facilita la digestione e aiuta lo scioglimento dei grassi, rendendolo un ottimo alleato nelle diete dimagranti. Il lime è antinfiammatorio, contrastando attacchi d’asma, artrite e mal di gola, ha azione antitumorale grazie alla limonina, contrasta i bruschi cali di tono e le infezioni del sistema urinario grazie al potassio. L’agrume, rinfrescante, diuretico, antisettico, battericida e antidiarroico, contrasta il colesterolo cattivo, cura la pelle, ringiovanendola, nutrendola e rendendola più luminosa, è un buon aiuto naturale contro la gotta e i problemi gengivali, ha effetto deodorante, ha il potere di facilitare lo scioglimento dei calcoli renali e di impedirne la loro formazione grazie alla sua azione solvente. Per 100g di lime l’apporto calorico è di 14 Kcal dovute alla presenza di:

  • acqua (circa 90g),
  • carboidrati (8g),
  • proteine (meno di 0,5g),
  • fibra (meno di 0,5g).

Non hanno controindicazioni per i regimi nutrizionali contro il sovrappeso, le malattie del metabolismo, l’intolleranza al glutine e l’intolleranza al lattosio; sono pertinenti alla dieta vegetariana, vegana e crudista.
L’olio essenziale che si ricava dal lime, viene estratto dalla compressione a freddo di bucce di lime fresco o dalla distillazione a corrente di vapore delle sue bucce essiccate, ha azione antivirale, astringente, disinfettante e tonica, è utile contro stanchezza, inappetenza, verruche e influenza.

Impiego. Le foglie e la buccia del lime racchiudono essenze aromatiche ed oli essenziali che vengono utilizzati  in profumeria, nell’erboristeria e nell’industria dei detergenti come oli per il corpo, oli per capelli, dentifrici, saponi, disinfettanti, collutori, deodoranti e molti altri prodotti. Tali medesime sostanze, che attribuiscono ai lime il profumo che tanto apprezziamo, lo rendono molto sgradevole per le zanzare. Quindi impiegate l’estratto di lime da mettere sulla pelle per allontanare questi fastidiosi insetti! Dal gusto dolciastro e poco aspro viene raramente consumato come un frutto, più volentieri è usato nella preparazione di bibite analcoliche, di cocktail (Mojito, Caipirinha, Caipiroska), come ingrediente di ricette, guarnizioni o come condimento delle macedonie di frutta e dei frutti di mare, talvolta anche associato al curry.

Cocktail Mojito eseguito con il Lime

Avvertenze. L’utilizzo del Lime utilizzo è controindicato in caso di ipersensibilità o allergia specifica. Inoltre mettendo in contatto la pelle umana con la scorza o la polpa di lime (ricche in cumarine) ed esponendola alla luce ultravioletta, avviene una reazione detta fitofotodermatite.

 

loading...
Loading...

Written by Paola Olivieri