Echinacea purpurea

 

IMMUNOSTIMOLANTE, PREVENZIONE DELLE MALATTIE VIRALI

 

Loading...

Parte utilizzata : radice

 

Descrizione. Familiare agli Indiani dell’America del Nord che la utilizzavano per curare i morsi di serpenti e le piaghe, l’Echinacea fu una delle piante più impiegate negli Stati Uniti nel XIX secolo. La sua radice raccolta in primavera dopo 4 anni di coltivazione, contiene numerosi principi attivi dalle proprietà immunostimolanti.

 

L’immunostimolante naturale I numerosi costituenti delle radici si organizzano per opporre ad agenti esterni indesiderati una difesa immunitaria di grande efficacia. Si distinguono i polisaccaridi che proteggono le cellule dalle aggressioni virali, gli alcamidi che hanno proprietà antibatteriche e antimicotiche e altri componenti dagli effetti antinfiammatori. Questi principi agiscono aumentando il tasso di globuli bianchi e favorendo la sintesi di una molecola essenziale per il sistema immunitario: l’interferone. La prova dell’attività immunostimolante dell’Echinacea, di fronte alle diverse affezioni dovute alla debolezza o a deficienza immunitaria, è stata fornita da numerosi studi clinici. Le ricerche hanno dimostrato essenzialmente gli effetti dell’Echinacea nella cura del raffreddore ordinario e di quello con disturbi respiratori cronici. L’analisi dei risultati di 5 studi clinici differenti è in favore dell’attività immunostimolante dell’Echinacea. Assolutamente senza tossicità e senza effetti secondari, l’Echinacea è una pianta preziosa da assumere per periodi da 1 a 3 mesi all’inizio di ogni inverno per premunirsi contro le infezioni ripetute. Può anche essere utilizzata come prevenzione quando l’organismo è sottoposto a stress e a condizioni di affaticamento fisico o emotivo che deprime il sistema immunitario.

 

ASSOCIAZIONI

 

IMMUNOSTIMOLANTE

Acerola, Propoli

 

PREVENZIONE DEI PROBLEMI OTORINOLARINGOIATRICI, INFEZIONI

Acerola

 

HERPES

(prevenzione delle recidive) Acerola Propoli

loading...
Loading...

Written by Paola Olivieri