L’albero del bergamotto, nome scientifico Citrus bergamia, è una pianta sempreverde appartenente alla famiglia delle Rutaceae. L’albero ed il suo frutto sono molto conosciuti in tutto il mondo. Questo anche grazie alle loro proprietà terapeutiche ed i benefici per la salute.

Il bergamotto è un ottimo anti stress, aiuta a liberare le vie respiratorie e combatte il colesterolo cattivo.
Sono tante le proprietà del bergamotto, un agrume che si sta facendo strada non solo nel comparto alimentare ma anche in quello farmaceutico, usato da almeno tre secoli nella preparazione dei profumi. All’olio essenziale vengono attribuite proprietà cicatrizzanti, antinfiammatoriedisinfettanti, antimicrobiche e antiflogistiche, infatti viene spesso impiegato in forma molto diluita per trattare disturbi cutanei come foruncoli e punti neri, mentre il succo ottenuto dal frutto pare sia dotato di attività ipocolesterolemizzante e di una potenziale attività antitumorale.

Olio essenziale di bergamotto

Sul bergamotto sono stati condotti diversi studi per indagarne le potenziali capacità di ridurre i livelli di colesterolo troppo elevati. Infatti, pare proprio che questa pianta sia in grado di diminuire in maniera significativa i livelli ematici di lipidi (in particolar modo, trigliceridi e colesterolo LDL), riducendo così anche il rischio d’insorgenza di eventi cardiovascolari.
Tali proprietà sono ascrivibili ai flavonoidi contenuti nel succo di bergamotto, fra i quali ricordiamo la neoeriocitrina, la neoesperidina e la naringina.

Uno studio condotto dall’Università di Roma Tor Vergata, infatti, ha dimostrato che assumere succo di bergamotto genera ”un significativo aumento di colesterolo HDL (quello buono) e una diminuzione dell’LDL (quello cattivo)”; una conferma significativa da parte del mondo della ricerca, che ha certificato le proprietà benefiche del ”frutto della salute”.
Se l’olio essenziale si ricava dalla buccia del bergamotto, da qualche anno si è scoperto che è il succo del frutto ad avere proprietà naturali anticolesterolo. E’ iniziata così la commercializzazione del frutto fresco e del suo succo, così come si fa con limoni e mandarini.

Loading...

Un altro interessante studio, invece, ha messo in evidenza le potenziali proprietà antitumorali dell’estratto di succo di bergamotto, ascrivibili sempre ai flavonoidi in esso contenuti. Più in particolare, questo studio ha dimostrato che piccole quantità di questo estratto possono interferire con i meccanismi di apoptosi delle cellule maligne costituenti il cancro del colon, favorendone la morte.

loading...
Loading...

Written by Paola Olivieri